Sicilia: Sampieri, Modica e Ragusa Ibla

spiaggia di sampieri

Eccomi di ritorno da un vero, vero, aiutatemi a dire vero…periodo di assoluto relax, per la prima volta dopo anni! Vi lascio immaginare il bisogno che avevamo di staccare la spina e devo dirvi che la scelta di andare a Sampieri, è stata azzeccatissima. Sampieri è un minuscolo borgo di pescatori, una frazione di Scicli in provincia di Ragusa, è famoso per la spiaggia di sabbia finissima e dorata.

Ho ritrovato una Sicilia dimenticata, le trazzere, il mare cristallino a perdita d’occhio da una parte, frutteti, orti e pascoli dall’altra, provate ad immaginare la sensazione di raccogliere un pomodoro e poi alzare gli occhi e vedervi circondati dal mare!
Da dove comincio? Immaginate una spiaggia quasi deserta, andare al mare a piedi, respirarne il profumo ogni giorno… raccogliere i gelsi di ritorno dal mare, prima d’entrare in casa…
Di Sampieri rimarrà un ricordo indelebile nella nostra memoria, ho avuto modo di ritrovare sul volto della gente l’espressione aperta, il sorriso sincero, la disponibilità a 360°, pur non conoscendoci tutte le persone che abbiamo incontrato si sono fatte in quattro per aiutarci al bisogno, indicandoci luoghi da vedere, percorsi, presentandoci altra gente… ed è stato un tuffo al cuore, l’amore per la mia Sicilia, l’amore per questa gente meravigliosa è riemerso con una prepotenza che mi ha spiazzato.

Una volta giunti a Sampieri,  non potete perdervi il “percorso degli odori”, me ne hanno parlato proprio lì in paese, facendomi conoscere l’unica azienda siciliana che produce erbe aromatiche e officinali e le esporta in tutto il mondo, Gli Aromi appunto, producono oltre 120 specie diverse di piantine, non vi posso descrivere l’emozione che ci ha trasferito il proprietario,  il signor Russino, ci ha accompagnato personalmente nella via degli odori, alla scoperta di un’infinita varietà di timo, origano, finocchietto selvatico, menta, salvia, melissa, cappero…

L’azienda è situata su una piccola altura, il mare è a perdita d’occhio tutto intorno, il signor Russino è d’una cordialità disarmante … pensate che mio figlio era talmente estasiato da questi profumi che si è detto disponibile a passare un mese intero lì a lavorare gratuitamente… Grazie ai Russino!
Poi, abbiamo fatto un giro nei dintorni, Donnalucata e Cava D’Aliga,

donnalucata-vista

E poi il giro tutto barocco, d’obbligo direi, cominciando da una perla lucente come Scicli (RG) piccolo paesino incastonato sui Monti Iblei, confinante con la meravigliosa Modica, qui sotto l’imponenza della Chiesa di San Giorgio

Modica, la bellissima Modica, dovete assolutamente andare a vederla!

modica

E’ famosa anche per il suo cioccolato, lavorato ancora secondo la ricetta tramandata addirittura dagli Aztechi, una lavorazione a freddo che non separa il burro di cacao dal cioccolato, che anche nella versione classica contiene un minimo del 65% di massa di cacao.

Tappa obbligata la storica pasticceria Bonajuto, dove abbiamo conosciuto il titolare e visto parte della lavorazione del cioccolato.

Abbiamo poi visitato con estrema meraviglia delle mie piccole cucciole il “Castello di Donnafugata”, il castello incantato, ricco di storie e leggende.

castello-di-donnafugata

Per ultimo (ma ci siamo tornati 2 volte e ci abbiamo lasciato il cuore) abbiamo visitato Ragusa Ibla, la sensazione arrivando in paese è quella d’entrare dentro ad un presepe, la luce di Ibla è abbagliante, noi abbiamo riservato  una domenica mattina alla nostra prima visita, mentre tutti erano al mare siamo riusciti a girare indisturbati per le stradine e i vicoli meravigliosi di questo paesino, incantati da ogni balcone, ogni pianta, ogni costruzione.

Ben 18 costruzioni tra chiese e palazzi in stile Barocco riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, alcuni nascosti in vicoli deliziosi percorribili solo a piedi.Ragusa-ibla

IBLA-ragusa-ibla

potevamo non fermaci a pranzo lì?

Abbiamo scelto “Cucina&Vino”una trattoria a gestione familiare, dove si segue la stagionalità, si esalta la materia prima e la cucina tradizionale del territorio viene reinterpretata sapientemente con risultati eccellenti. Lo consiglio caldamente, si trova in Via Orfanotrofio.

Ci siamo tornati quest’anno e purtroppo è cambiato tutto, cibo industriale cucinato senza amore. Non andateci!

Il gelato l’abbiamo preso dai raccomandatissimi “Gelati DiVini”, scoprendo che titolare è di Acireale (CT), e a parte un certo campanilismo, davvero i gelati sono PAZZESCHI, eccellenti, noi li abbiamo assaggiati quasi tutti, non scherzo, e non abbiamo voluto un cucchiaino d’ogni gusto ma l’intera coppetta! Gelsomino e Viola (scelto inizialmente da me e amatissimo da treccine d’oro), Carruba e Mandorla tostata, Brachetto e Moscato, Anguria, Fichi Verdi e Fichi Neri, Gelsi Neri (GETS come dice shirleytemple), cantalupo e melone “gialletto”, “olio d’oliva”, cioccolato “maya”… pensate ad un gusto non artificiale ed industriale… c’era ed era ottimo!

E tra una nuotata ed un’escursione abbiamo assistito anche alla preparazione della ricotta fresca, di cui la mia ShirleyTemple è golosissima.

ricotta-preparazione

La vita in questi meravigliosi piccoli paesini scorre perfettamente in armonia con la natura, il cibo è d’una qualità superiore a quella di cui mi sono nutrita negli ultimi 25 anni, che so… le pesche? Le migliori che abbia mai mangiato… l’anguria? Semplicemente perfetta!

Il Pesce? ahaaaaaaaaaaaaa il pesce era ECCEZIONALE!! E la carne? ottima!! Ho avuto per tutta la durata della mia permanenza la sensazione che da anni, nella mia città, ci rifilino schifezze da mangiare e ce le facciano pagare un occhio della testa!!

Così non mi spiego come potrò vivere lontano da questi luoghi meravigliosi, andare lontano dalla terra dell’armonia… e sopravvivere in una città sterile…vorrei saper vivere anch’io di ciò che auto-produco, mannaggia!

 

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    Eleonora
    14 marzo 2011 at 17:54

    Ma che meraviiiiglia!!!!!
    i gelsi!!! che ricordi, una maglietta imbrattata e quanto erano buoni!!

  • Reply
    bettalisa
    1 settembre 2010 at 8:11

    Gelsomino e Viola?!!!! noooo… lo voglio!!!
    che bello!

  • Reply
    cinzietta
    27 agosto 2010 at 13:25

    Ciao bella e bentornata. Uno splendido racconto che mette una voglia pazzesca di andarci e di corsa..e quelle granite ahhhh quelle granite…

  • Reply
    Farfallina
    27 agosto 2010 at 11:04

    Bellooo belloooo questo tour. Anche a me quest'anno è toccato il giro della Sicilia…sono pure passata dalle zone di Ragusa ma molto di sfuggita. Sono passata da Cava d'Aliga…stupenda!!! E sono stata pure a Punta secca dove girano Montalbano ;D
    Buon rientro e felice che ti sia rilassata…però ora mettiti sotto che dobbiamo rivederci ;D
    Baciotti
    p.s. ecco come la fanno la granita alle mandorle tostateeee!!! Ora hai pure la farina di Carrubbe ti tocca ehhh!!! ;D

  • Reply
    Ginestra
    26 agosto 2010 at 19:49

    Piero: certo che mi ricordo, e ho colto il suggerimento in pieno!Ad onor del vero anche Scarlett me ne aveva parlato in termini entusiastici…per cui non potevo mancare la prova assagio 😉 baciuzzi

  • Reply
    Lo Ziopiero
    26 agosto 2010 at 18:31

    Ben tornata!!!

    Che bel racconto.
    Mi hai fatto venir voglia di tornare dalle tue parti….
    Sampieri non l'ho visitata…quindi….

    Son contento tu sia andata da "Gelati DiVini". Ricordi? Ne parlai nel mio resoconto in maniera entusiasta. Vedo che anche tu ne hai avuta un'immagine esaltante!!!

    Un affettuoso abbraccio

  • Reply
    Ginestra
    26 agosto 2010 at 18:08

    Fabiola: già fatto
    Chiara: grazie a te
    Greta: lo spero davvero!
    Alina: Per le ricette spero di non deluderti!
    Manuela: grazie cara
    Sonia: è davvero l'eldorado! grazie a te
    Mela: mi sei mancata anche tu, grazie mille per quello che mi scrivi, baci.

  • Reply
    mela
    26 agosto 2010 at 17:02

    Felicissima per te, mi ritrovo in buona parte in ciò che scritto e capisco cosa intendi.
    Questa che racconti è, þrobabilmente, la parte migliore e più genuina della nostra terra, e le persone sono davvero speciali…

    W la DECRESCITA FELICE!!!
    (che bella definizione!!)
    Brava.
    E bentornata – che ci sei mancata tanto…

  • Reply
    Sonia
    26 agosto 2010 at 16:19

    Ciao e grazie grazie grazie per questo bellissimo post! anche io penso che da noi la natura sia dirompente e rigogliosa, peccato che ci sfuggano posti come questo. Quasi quasi un pensierino ce lo farei altro che vacanze in Puglia (bella per carità)….a due passi c'è l'eldorado!
    buona serata e bravi per le foto

  • Reply
    Manuela
    26 agosto 2010 at 16:15

    Ciao cara!!! Ma che posti splendidi!! A presto!! Bacioni.

  • Reply
    alialexa2006
    26 agosto 2010 at 15:11

    Bentornata, cara….ma che bei posti…..grazie per farmi vedere questi posti bellissimi….non sono mai stata ma e meraviglioso…..sono contenta che ti sei divertita e riposato…adesso aspettiamo qualche ricettina da li….un bacio

  • Reply
    Greta
    26 agosto 2010 at 14:53

    Bentornata! Sono sicura che con il mal di Sicilia le tue creazioni saranno ancora più buone…la malinconia è sempre stata un motore per l'arte no??
    un bacione ciao

  • Reply
    Chiara
    26 agosto 2010 at 14:35

    Grazie infinite per avermi riportato almeno con le immagini e lo scritto in Sicilia! Conosco i posti che hai visitato e mi sono rimasti nel cuore anche se sono passati diversi anni da quando li ho ammirati.Ho seguito i percorsi di Camilleri visitando i luoghi dove sono stati girati gli episodi del Commissario Montalbano e ho scoperto una Sicilia meravigliosa, grazie ancora, un abbraccio…

  • Reply
    Fabiola
    26 agosto 2010 at 13:59

    ciaooooooo, ma dove sei stata???? quante che manchi?????
    Mi fa piacere che ti sei rilassata e divertita, si legge dalle tue parole, che queste vacanze sono state un tocca sana……fatti sentire.

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Gelato al matcha

    Send this to a friend