dolci/ lievitati/ pane e affini/ vegan

panini sofficissimi con i resti del purè..yes we can!

Sapete che scrivo per ritornare positiva? Se qualcosa non va come dovrebbe la scrivo qui, la rileggo con occhi diversi, e così non esplodo… Per cui se scrivo qui, che probabilmente prima o poi butteranno fuori dalla scuola mio figlio per “eccesso di creatività” e che probabilmente prima o poi finirò in galera per percosse e lesioni personali ai danni di un quasi- sedicenne, ritornerò in pace con me stessa..questi pensieri andranno via.. e cosa più importante, tutto questo non accadrà giusto?
Aiutatemi a spiegare a quella testa malata di Scalpo Reciso che a scuola si va non per il pezzo di carta ma per imparare davvero qualcosa..aiutatemi a fargli capire che può capitare d’avere difficoltà in qualche materia ma quando si hanno tutti tre e quattro vuol dire che NON HAI STUDIATO UNA MAZZA!

Ora il genio che è in lui sostiene che, cito: “Non c’è bisogno mamma di arrabbiarsi anche quest’anno, ormai ti dovresti essere rassegnata..lo sai..se proprio ti devi arrabbiare facciamo un patto, sfogati per un’ora e poi ritorna tutto come prima! Non ti inventare le solite punizioni..non accetto punizioni quest’anno, voglio che tu lo sappia.. Hai mai pensato che ci vuole coraggio anche a presentare a casa una pagella come la mia? Mica è da tutti..potrei nasconderla e invece ti dico che farà pena prima ancora che tu la veda… così sei preparata.. Lo faccio per onestà nei tuoi confronti..e in fondo è sempre un atto di coraggio…che merita di essere preso in considerazione”.. 😮 Che dite voi, oltre a ringraziarlo per l’onestà non si meriterebbe un premio?
LEGATEMI LE MANI…TOGLIETEMI IL MATTARELLO … SBRIGATEVI!!
Quando devo liberare la mente mi dedico agli impasti, di solito funziona..
Panini di purè:
Nell’articolo precedente vi ho parlato del pane di patate, ebbene, l’altra mattina mi sono ritrovata con un pochino di purè avanzato dalla cena, alla fine è sempre fatto con patate schiacciate, così mi è balenato in mente di utilizzarlo nell’impasto del pane. Il mio è stato un’esperimento però il risultato è stato così entusiasmante che intendo riprovarci ancora e ancora.
Il consiglio numero uno è non buttate i resti del purè, il consiglio numero due, fate sempre un pochino di purè in più per realizzare questi panini fantastici!
Ingredienti

  • 100/120 g di purè avanzato
  • 15 g di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 200 ml di latte tiepido
  • 550 g di farina 0
  • 2 cucchiai di olio e.v.o.
  • marmellata di ciliegie q.b. (o del gusto che si preferisce)
  • nutella o ganache al cioccolato (facoltativa)
  • zucchero a velo per guarnire
Iniziate allungando il purè con un pochino di latte tiepido (preso dal totale) nel quale avrete sciolto il lievito e lo zucchero.
Mescolate bene e aspettate una decina di minuti che il lievito si attivi bene.
A questo punto aggiungete la farina, il resto del latte e poi l’olio. Impastate energicamente, aggiungete, se occorre, latte o farina fino ad ottenere una pasta omogenea e che si stacca facilmente dalla superficie del piano di lavoro.
Se avete il bimby, basterà impastare cinque minuti a velocità spiga. Quando l’impasto risulta ben incordato mettetelo a lievitare al riparo dalle correnti d’aria e in un luogo tiepido se possibile. Io lo metto un un contenitore molto capiente, lo copro con un coperchio e poi lo avvolgo con una coperta di lana. Aspettate che l’impasto raddoppi, poi staccate dalla massa tante piccole palline di circa 50 g l’una, allargatele con le mani inserite al centro della pasta un cucchiaio di marmellata o di nutella e richiudete la pallina.
Per chiudere il panino io seguo la tecnica proposta da Adriano, prendo un lembo di impasto e lo porto fino al centro, e continuo fino a chiudere tutta la pasta in se stessa, capovolgo e mi ritrovo una bella pallina, se cliccate sulla parola Adriano troverete il passo passo fotografico.
Una volta realizzati i vostri panini dovete lasciarli lievitare ancora, meglio nel forno tiepido, (riscaldate il forno alla temperatura minima, poi spegnetelo, aspettate 5 minuti e poi mettete i panini a lievitare). Non appena sono raddoppiati di volume, spennellate tutta la superficie con tuorlo e latte sbattuti insieme, a questo punto infornate a 190° per circa 20 minuti, dipende dalla potenza del forno. 
Ecco come si presentano dentro, una fragranza e una sofficità assolutamente da provare!
Come avrete notato non ho aggiunto zucchero all’impasto, a parte il cucchiaino che mi è servito per attivare il lievito, in questo modo ho realizzato anche una pagnotta morbida come il più famoso “pan-bauletto” da poter farcire con i salumi e accompagnare ai formaggi. Vi consiglio di provare a fare questo pane, ne ho sfornato un  chilo ma era così morbido e invitante che non è arrivato alla cena 🙂
Alla prossima ricetta 😀
Baci


You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Micol Cerruti
    23 gennaio 2014 at 19:02

    Ma nuuuuuuuuuuu….da non crederci!!!!!!Devo provare !!!!!!!

  • Reply
    Fabiola Palazzolo
    23 gennaio 2014 at 19:17

    di purè!!!
    mizzica che idea geniale!
    per quanto riguarda lo scapolo che ti devo dire in bocca al lupo.

  • Reply
    paola
    23 gennaio 2014 at 19:58

    Mamma ,mia che morbidezza complimenti,vado un pò in giro per il to blog a presto

  • Reply
    sandra pilacchi
    23 gennaio 2014 at 20:32

    ma povera stella! lui così onesto e tu così cattiva!!!
    due, io ne ho due: uno di venti e una di 17…. e non lo so chi mi regge.
    quando poi pensano di aver ragione (quasi sempre per la verità) li potrei uccidere davvero…. ma… invece impasto, proprio come te. e con il lievito mi si smonta il nervo!
    stupenda l'idea del purè di recupero e bellissimi i panini
    Sandra

  • Reply
    Forno Star
    23 gennaio 2014 at 23:14

    Perché quando vengo da te so già che troverò qualche aneddoto su tuo figlio che mi consolerà enormemente?

  • Reply
    Anonimo
    24 gennaio 2014 at 2:22

    Hello There. I found your weblog using msn.
    This is a really smartly written article. I will make sure
    to bookmark it and return to learn extra of your useful info.

    Thanks for the post. I'll definitely return.

    Also visit my webpage: sbobet master

  • Reply
    Alem
    24 gennaio 2014 at 8:19

    Lo faccio per onestà nei tuoi confronti.. ARGH!!! :D:D

  • Reply
    Inés De Suárez
    26 gennaio 2014 at 18:28

    Che belli! Si vede proprio bene che sono sofficissimi.. 🙂

  • Reply
    sississima
    30 gennaio 2014 at 8:13

    che idea innovativa questi panini preparati con i resti del purè! Un abbraccio SILVIA

  • Reply
    Anonimo
    31 gennaio 2014 at 5:11

    I aam гeaoly grɑteful to the owner oof tyis site wҺo has
    shared this fantastіc pparagraph at at this place.

    mү web blog :: knew

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Risotto alle fragole e prosecco

    Send this to a friend