salame turco – un dolce tipico siciliano

salame di cioccolato

 

Ma perché in Sicilia questo dolce squisito, a forma di salame, si chiama “turco“? Semplicemente per il colore, un modo di dire utilizzato ancora oggi, infatti è quello di definire una carnagione molto scura, ad esempio davanti ad una persona molto abbronzata, con “sii niuro com’a ‘n turcu” che tradotto vuol dire “sei scuro come un turco”, un nordafricano quindi. Si definiscono “turche” anche le melanzane nere per esempio, si dice “parri turcu” cioè “parli turco” intendendo un linguaggio incomprensibile come una lingua straniera, araba- turca. E in Sicilia, appunto, questo salame turco è conosciuto in ogni città, proposto spesso per le festività, richiede infatti minimo impegno, garantendo però ottimi risultati.

E’ un dolce che non richiede cottura, apprezzatissimo dai bambini, ma devo dire che anche i grandi gradiscono, eccome!

La versione che amo di più contiene il rum, quella che vi propongo oggi tuttavia è senza liquore, adatta ai bambini quindi, ma anche senza uova, per chi avesse intolleranze.

La ricetta mi è stata data da una cara amica Monica Di Bella, è il suo cavallo di battaglia durante le festicciole in classe.

5.0 from 1 reviews
salame turco - un dolce tipico siciliano
 
tempo di preparazione
tempo di cottura
tempo totale
 
Vi serviranno due fogli di carta forno e dello spago da cucina. Con queste dosi ho ottenuto due salami di cioccolato.
Scritto da:
Ricetta: tipica siciliana
Categoria: dolci siciliani
Ingredienti
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di burro fuso
  • 100 g di cacao
  • 100 g di nutella
  • 250 g di biscotti secchi
  • ½ bicchiere di latte
  • 50 g di pistacchi in granella
  • 50 g di nocciole in granella
  • zucchero a velo per guarnire
Procedimento
  1. In un mixer tritare grossolanamente, mi raccomando non polverizzate ma sbriciolate in grossi pezzi, i biscotti secchi, potete usare quelli che preferite, evitate biscotti farciti o al cioccolato che invece rovinerebbero esteticamente il dolce, le grosse briciole insieme alla granella infatti simuleranno il "grasso" del salame, è quindi importante il contrasto cromatico.
  2. In una ciotola capiente mescolate alle briciole tutti gli ingredienti, impastateli con le mani fino ad ottenere un massa compatta, facile da formare.
  3. Sui fogli di carta forno dividete in parti uguali la massa di biscotti, formate i salami, avvolgeteli nella carta forno e lasciate in frigo per almeno 3 ore, fino a quando al tatto si presenteranno duri e compatti.
  4. Toglieteli poi dalla carta forno, rotolateli su un piano rivestito di zucchero a velo, se volete poi dare un aspetto più realistico utilizzate uno spago da cucina per "legare" il salame.
  5. Servite tagliato a fettine e resistete dal finirlo tutto!
Note
Se avete fretta, una volta avvolto il salame in carta forno, potete metterlo in freezer per una mezz'oretta, il tempo di far rassodare il burro in pratica.
Qualche variante? Potete sostituire la nutella con cioccolato fondente fuso, aggiungere 1 bicchierino di rum o altro liquore di vostro gradimento, utilizzare frutta disidratata al posto o insieme alla granella di pistacchi.

 

A presto amici, alla prossima ricetta.

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    adele forte
    24 giugno 2017 at 21:50

    le tue ricette sono un portento!!!!! GRAZIE!!!!!!

    • Reply
      ginestra
      27 giugno 2017 at 19:37

      Sei sempre gentilissima Adele! Grazie <3

  • Reply
    Franca
    10 marzo 2016 at 15:02

    E’ uno dei primi dolci che ho iniziato a preparare proprio da bambina. Lo adoro!

    • Reply
      ginestra
      10 marzo 2016 at 17:14

      si, anche io Franca l’ho preparato da bambina ^_^
      un bacione

  • Reply
    Daniela
    10 marzo 2016 at 13:08

    Ma che buono! Ed anche semplice da fare, le tue foto mi han fatto venir voglia di prepararlo ai bimbi e non solo… Complimenti!

    • Reply
      ginestra
      10 marzo 2016 at 17:16

      Grazie Daniela, in effetti i miei figli lo hanno assaltato letteralmente. Grazie per essere passata, un abbraccio

    Leave a Reply

    vota questa ricetta:  

    CONSIGLIA Blini con pesto di pomodorini secchi, basilico e mandorle

    Send this to a friend